Il narratore di verità di Tiziana D’Oppido

Lettori, ho avuto il piacere di collaborare con la casa editrice Liberaria che mi ha mandato questo frizzante libro Il narratore di verità di Tiziana D’Oppido. Devo dire che mi è piaciuto subito fin dall’inizio, poiché ha una trama molto accattivante e originale e un pizzico di mistero che nei libri non fa mai male.

IMG_20171127_113825_preview

Il romanzo ha come protagoniste due famiglie rivali, i Blumenthal e i Pantone; i capofamiglia Gildo Blumenthal e Arsenio Pantone sono entrambi imprenditori, il primo ha uno stabilimento di quaglie, l’altro ha una fabbrica di fuochi pirotecnici. Sono entrambi così tanto ossessionati dalla loro rivalità e dal loro lavoro da trascurare famiglia e figli; infatti Lucio Blumenthal e Sara Pantone, avranno l’infanzia e l’adolescenza segnate dai terribili caratteri dei loro padri. I due giovani hanno un grandissimo desiderio di viaggiare, ma mentre Lucio ci riesce anche grazie al suo lavoro, il narratore di verità, Sara resterà ancorata al suo paese e riuscirà ad aprire lì una piccola attività.

È proprio a causa del suo lavoro, essendo l’unico al mondo a fare il narratore di verità, che Lucio si ritrova di nuovo nel suo paese d’origine e a chiamarlo è proprio suo padre, con il quale non parlava da anni! La sua vita quindi si intreccerà con quella di Sara e di suo padre, che hanno a che fare molto da vicino con ciò che Lucio deve scoprire. Da questo momento in poi i misteri cominceranno ad infittirsi fino ai colpi di scena finali che ovviamente non vi svelerò, perché preferisco che li leggiate voi.

Lo stile dell’autrice mi è piaciuto molto e mi ha fatto appassionare alle vicende del libro fin dalle prime pagine. Il modo di raccontare ironico e ricco di spunti di riflessione ha reso il libro molto godibile. La verità è la protagonista di questo romanzo, quanto sia importante essere sempre sinceri gli uni con gli altri e quanto risulti difficile costruire solidi rapporti di fiducia quando un matrimonio o un rapporto tra genitori e figli è basato su una menzogna. I personaggi negativi di questo libro sono dei bugiardi patologici, ma mentre per uno alla fine del libro c’è la redenzione, per l’altro non c’è via di scampo per la gioia di noi lettori!

Mi è piaciuta davvero tanto la caratterizzazione dei personaggi in particolare quella di Lucio e Sara che ho amato fin dalle prime pagine. È molto facile immedesimarsi nei loro sogni e nelle loro difficoltà, nella spasmodica voglia di viaggiare e di conoscere il mondo abbandonando un paesino che ad un certo punto della vita comincia a starci stretto, ma anche nella paura di abbandonarlo e di andare via lontano e lasciare tutti gli affetti per inseguire i propri sogni.

Una scena molto bella è stata quella delle donnemamme, le ex fidanzate del signor Pantone che hanno cresciuto Sara al posto della mamma che è morta subito dopo la sua nascita, che hanno regalato a Sara un puzzle di 3000 pezzi per spingerla ad avere un obiettivo nella vita. Il puzzle accompagnerà Sara per tutto il romanzo e rappresenta, secondo la mia interpretazione, il senso di incompletezza che tutti sentiamo e che non sappiamo se ci abbandonerà mai. Riuscirà Sara a terminare il puzzle? Lo saprete solo leggendo il romanzo che consiglio davvero a tutti. Buona lettura.

Mariavittoria Molitierno

Annunci

Berlino 2.0 di Alberto Madrigal e Mathilde Ramadier

“Berlino è povera ma sexy”

Con questa frase, che riassume perfettamente lo spirito del graphic, si apre il nuovo lavoro di Alberto Madrigal e Mathilde Ramadier Berlino 2.0 edito Bao Publishing.

Terzo volume di una trilogia che comprende Un lavoro vero e Va tutto bene, pubblicati rispettivamente nel 2013 e nel 2015, Madrigal prosegue la sua opera narrativa sulla stessa scia dei primi graphic.

Il tema trattato continua ad essere quello della disillusione di una generazione, dei problemi economici e personali che i giovani di oggi si trovano a dover fronteggiare quando si rendono conto che i loro desideri, quelli per cui tanto hanno studiato e per i quali hanno sacrificato tutto, faticano a realizzarsi. In un mondo che sembra troppo in crisi e chiuso su vecchi modelli di sviluppo per dare speranza, le difficoltà degli under trenta continuano ad essere al centro della storia.

Se i due lavori precedenti vedevano prima lo svolgersi delle vicende di un giovane disegnatore di belle speranze, spagnolo, in cerca del lavoro perfetto nella grigia Germania (che tanto ha di autobiografico) e poi il frantumarsi dei progetti imprenditoriali di una giovane ragazza squattrinata, la vita raccontata questa volta è quella di Margot.

La ragazza protagonista della nostra storia è una ventitreenne francese laureata in filosofia, che decide di abbandonare la sua patria con un sogno nella valigia: quello di potersi realizzare in una città culturalmente frizzante e viva, piena di possibilità, di giovani e di cultura, come Berlino.

L’arrivo è dei più ottimistici; trasferitasi in casa di un amico libraio, appartamento di epoca prussiana che la faceva quasi sentire in un castello, alimentando l’illusione di aver raggiunto il luogo ideale dove potersi esprimere a pieno, Margot capisce ben presto che il paese dei balocchi non esiste.

Sì, la Berlino anticonformista, libera, priva di pregiudizi e freni esiste, c’è e questa sua vena moderna è percepibile anche nei disegni di Madrigal, dalle linee così sottili e minimaliste, dai colori tenui che rivelano la voglia di un ordine e di una precisione che esiste solo sulla carta ed è in netta contrapposizione al caotico mondo raccontato sulle tavole.

Ma ciò non basta.

Margot capirà, a sue spese, che la capitale della nuova Germania, quella che da tutti i paesi europei è guardata con ammirazione perché fresca e ricettacolo di talenti, dall’economia ridente e in pieno sviluppo, è come un grande caleidoscopio; colorata, vivace, divertente, ma illusoria.

Quando torni a guardarla con gli occhi giusti, con la freddezza di chi sta combattendo per costruirsi un futuro, una carriera, un domani, comprendi che le garanzie non esistono, i lavori veri e con tutela sono solo un miraggio.

All’apparenza è facile far credere ai più, con la giusta pubblicità, la giusta immagine e gli slogan studiati, che il modello di vita proposto sia il migliore di quelli possibili.

Le promesse fanno leva e spesso i più ingenui o motivati ci cascano, venendo a patti con la propria voglia di successo e accontentandosi del lavoro che capita.

Ma se sei giovane e non ti accontenti dei minijobs, quelli sottopagati ( se hai la fortuna di essere pagato), privi di garanzie, di sicurezza, quelli per intenderci, che non ti permettono a cuor leggero di pensare alla possibilità di costruirti una famiglia, la vita non è per nulla semplice.

Inizierai ad odiare la tua scelta, penserai di tornare nel paese dal quale sei partito, perché tanto un futuro migliore non è possibile, inutile provarci.

Oppure, come Margot, ti ritroverai ad amare la città dei finti balocchi e ad accettarne i difetti.

Perché a Berlino ci si affeziona.

Lì si mettono radici.

La si ama.

Nonostante tutto.

“È il tuo bilancio da straniera?”

“Il bello è che non mi sento una straniera.”

Nicole Zoi Gatto


Alberto Madrigal, nato in Spagna e residente a Berlino dal 2007, dopo alcune storie brevi e lavori da illustratore freelance, fa il suo esordio nel mondo del fumetto con la sua prima opera lunga nel 2013, quando pubblica Un lavoro vero (BAO Publishing), di cui è autore completo. Nel 2015 esce Va tutto bene, in cui ritrova i temi dello smarrimento e i sogni di una generazione che lotta per affermare la propria identità. Nello stesso anno realizza le illustrazioni de L’albero delle storie, romanzo per ragazzi scritto da Gabriele Clima e pubblicato nella collana “Il battello a vapore” (Edizioni Piemme). La sua ultima opera è Berlino 2.0, scritto da Mathilde Ramadier e pubblicato da BAO Publishing nel 2017.

Mathilde Ramadier, classe 1987, è autrice, saggista e sceneggiatrice. Dopo aver studiato graphic design si dedica agli studi di Estetica e Psicoanalisi all’Università di Parigi. Nel 2011 ottiene un master in Filosofia contemporanea all’ENS, con una tesi su Sartre. Nello stesso anno, attirata dalla capitale tedesca, si trasferisce a Berlino. Dopo diverse traduzioni dall’inglese e dal tedesco, nel 2013 pubblica il suo primo graphic novel per la Casa editrice francese Dargaud, Rêves Syncopés, per i disegni di Laurent Bonneau. Nel 2016, per la Casa editrice francese Futuropolis scrive Berlino 2.0., disegnato da Alberto Madrigal ed edito nel 2017 in Italia da BAO Publishing.

Berlino 2.0” Book Blog & Vlog Tour

5 tappe, dal 22 novembre al 1 dicembre 2017!

Un modo per conoscere meglio il nuovo libro disegnato da Alberto Madrigal su testi di Mathilde Ramadier, Berlino 2.0, edito da BAO Publishing, attraverso una serie di recensioni, video-recensioni e interviste che vi sveleranno, secondo diversi punti di vista, i lati più interessanti di questo graphic novel!

Per il giveaway, saranno estratti 3 vincitori o vincitrici tra i partecipanti.
Ognuno/a di loro vincerà:
– 1 copia di “Berlino 2.0”
– 1 disegno realizzato da Alberto Madrigal

Per partecipare e poter vincere bisogna:

– Mettere mi piace alla pagina Facebook BAO Publishing
– Diventare lettori fissi/seguire i blog/vlog partecipanti
– Commentare tutte le tappe del blog tour
– Compilare il form con i dati (per il givaway)
– Condividere il blogtour sui social

C’è tempo per partecipare al giveaway fino al 4 dicembre 2017.

 

Ecco di seguito il link per registrarsi e partecipare al giveaway: https://www.rafflecopter.com/rafl/display/8e45a55b1/

“Berlino 2.0”
Mathilde Ramadier e Alberto Madrigal

Book Blog & Vlog tour
22 novembre – 1 dicembre 2017

22 novembre
Fangirl in love with books

www.youtube.com/channel/UCIPdu_wAzER7uI-ErtJULTg

Videorecensione e annuncio giveaway

24 novembre
I bookanieri

www.ibookanieri.wordpress.com
Recensione

27 novembre
Oh ma che ansia

www.youtube.com/channel/UCDUJoCS6hinlcgonvxyUMmw

Videorecensione

29 novembre
La tana del booklover

www.latanadiunabooklover.blogspot.it

Recensione

1 dicembre
A Clacca piace leggere

www.claccalegge.it
Intervista agli autori

Istos Edizioni: Novità autunno 2017

LA RIVOLUZIONE RUSSA? INIZIA A SETTEMBRE!

Janna Carioli-Otto Gabos La Stella rossa di Ivan

Collana Rivoluzioni

Il libro sarà presentato in anteprima a PordenoneLegge 2017 (13-17 settembre).

È a settembre che la Rivoluzione di ottobre muove i suoi passi. E lo fa con un romanzo di formazione indirizzato ai ragazzi di rara potenza. Scritto da Janna Carioli e illustrato da Otto Gabos, due autori di prima grandezza, La stella rossa di Ivan narra di come le idee della rivoluzione d’Ottobre arrivino nei villaggi più sperduti e spronino Ivan, giovane figlio di contadini, a fuggire da casa.

Sul treno che lo porta verso la capitale, oltre a Nina, una ragazzina ebrea la cui famiglia è stata sterminata in un pogrom delle Guardie Bianche, incontra un marinaio dell’Aurora che ha partecipato ai giorni convulsi dell’assalto al Palazzo d’Inverno. Giunto a Mosca, incrocia Lenin e Stalin. Ma non sono loro a fargli comprendere il senso del cambiamento portato dalla Rivoluzione.

Sono invece le voci di artisti come Majakoskji, Pasternak, Eisenstein, Rodcenko a cambiarlo nel profondo e a fargli scoprire, dentro di sé, cosa significhi essere davvero rivoluzionari.

Janna Carioli vive a Bologna. È autrice di programmi televisivi e insegna sceneggiatura a Bottega Finzioni di Carlo Lucarelli. I suoi libri per ragazzi (una quarantina, a oggi) hanno ricevuto numerosi premi e sono stati tradotti in diverse lingue.

Le sue opere sono state inserite più volte in “The White Ravens”, la selezione di letteratura per l’infanzia che ogni anno segnala buone letture a livello internazionale.

Otto Gabos, nato a Cagliari, vive a Bologna dove insegna Arte del Fumetto e Scrittura Creativa all’Accademia di Belle Arti. Ha fatto parte dei principali movimenti del fumetto e ha collaborato, anche come redattore, con diverse riviste tra cui Mondo Naif e Fuego, di sui è stato co-fondatore. Ha pubblicato tanti romanzi grafici, fra cui il recente Il viaggiatore distante. Atlantica (Coconino press Fandango). Nella collana Rivoluzioni ha un ruolo importantissimo: quello di raccontare, con le immagini, le storie.

 

A OTTOBRE le uscite saranno:

CON I MIGRANTI, FRA I MIGRANTI

Abdelfetah Mohamed Le cicogne nere. Hidma, la mia fuga

Collana Agorà

In lingua tigrina Hidma significa “la fuga” e in questo romanzo autobiografico diventa la metafora del viaggio intrapreso da migliaia di persone, che abbandonano l’Africa in cerca di una nuova speranza di vita.

Abdelfetah, giovane attivista eritreo, partecipa alle operazioni di recupero di migranti nel Mediterraneo sulle navi delle Organizzazioni non governative e si rivede negli occhi di uomini e donne del suo stesso continente, che come lui hanno intrapreso la fuga dal loro Paese d’origine.

Abdelfetah Mohamed è nato nel campo profughi di Wadshari (Sudan) durante la colonizzazione etiope. Ha vissuto per diversi anni tra l’Eritrea e il Sudan, prima di intraprendere il viaggio verso l’Europa, attraversando il Sahara per giungere fino in Libia. Oggi lavora come mediatore culturale in Sicilia e partecipa alle operazioni di recupero dei migranti nel Mediterraneo, collaborando con diverse Organizzazioni non governative.

Saul Caia è un giornalista siracusano, che ha vissuto alcuni anni all’estero prima di rientrare in Sicilia per raccontare la sua terra ricca di contraddizioni. Realizza video-inchieste, si occupa anche di cronaca e mafia. Collabora con Il Fatto Quotidiano, suoi lavori sono stati pubblicati sul Corriere, La Repubblica e mensili di approfondimento. Ha ricevuto diversi riconoscimenti.

 

NELLA SEZIONE ARTISTICA TROVEREMO:

 

Andrea Dei   Giorgio Morandi. I giorni di Grizzana

Collana Le voci dell’arte

Giorgio-Morandi

1943, Grizzana. Giorgio Morandi, sollevando la testa dal suo cavalletto si accorge che quell’uomo, quella presenza discreta, che lo ha accompagnato negli ultimi tempi, lo sta salutando per l’ultima volta con lo sguardo. I due non si sono mai incontrati, non si sono mai parlati, eppure, in quel silenzio denso e profondo, risuona l’amore e il rispetto per l’arte in grado di lacerare il velo tragico della guerra, che incombe sullo sfondo.

  1. Morandi torna per l’ultima volta a Grizzana. Quell’episodio lontano venti anni torna a bussare alla porta dei ricordi. Si riapre un’antica ferita, un segreto taciuto e nascosto per tutto quel tempo, eppure da sempre sotto gli occhi di tutti, è custodito in una piccola tazzina bianca, fragile, ritratta dentro una natura morta.

Andrea Dei è lo pseudonimo di un apprezzato storico dell’arte fiorentino, autore di importanti contributi su riviste e cataloghi del settore.

 

Nicolò Borile Escher. C’era una volta un illusionista

Collana LibrARTE

Una storia dentro la storia accompagna i bambini dai 7 ai 10 anni lungo il percorso artistico di M.C. Escher fino al cuore pulsante della sua arte, alla sua volontà di meravigliare. Ma è il tema del gioco interattivo ad attraversare tutto il libro per far sì che esso possa diventare un valido supporto per laboratori didattici e sperimentali attraverso la comprensione dell’opera di Escher. Anche per questo, inseparabili compagni di viaggio della narrazione, qui sono le creature fantastiche di Maddalena Cauraro, nascoste nei quadri o in luoghi inaspettati.

Nicolò Borile è nato nel 1986 a Padova. Si è laureato in Chimica Fisica all’Univesità di Pisa e ha svolto parte degli studi in Olanda, la patria di Escher. Ma è durante gli studi classici delle superiori che è nata la passione per la scrittura e per il teatro. Alla nascita dei suoi figli l’interesse si è allargato alla letteratura per l’infanzia, in particolare le fiabe folkloristiche tradizionali e i racconti in rima di varie nazionalità. Dal 2016 studia l’approccio steineriano allo sviluppo dei bambini nel primo e nel secondo settennio di vita.

Maddalena Cauraro è laureata in antropologia. Come illustratrice ha partecipato a vari concorsi (Bologna, Pasiano, Chioggia, Giovane Grafica Italiana). Espone a Sarmede e alla Fiera del libro di Torino nel 2008 e 2009, tramite il concorso promosso da Accademia Pictor. Nell’estate del 2009 acquisisce il Master in illustrazione per l’editoria di Macerata, mentre nel 2010 viene selezionata al Terzo concorso CJ Books Picture Award in Corea. Collabora con diverse realtà nazionali, enti e associazioni con lavori di grafica e illustrazioni.

 

Ugo Di Tullio e Arianna Pera, Giulia Bonuccelli, Giulia Gidi La nuova Dolce vita

Collana Promovie

 

  1. Nelle sale italiane esce uno dei film più iconici del cinema: La dolce vita, di Federico Fellini. Una definizione tagliente e a tratti grottesca dello star system italiano negli anni del boom. Sfarzo, eccessi, trasgressioni: l’illustrazione di un mondo dorato che prende forma secondo le regole di un’affollata Babele del lusso, dove anche “una mondina diventata contessa può telefonare a un monsignore amico del Papa perché le faccia riabbracciare il suo ex amante pittore comunista”, per citare una delle frasi più celebri dello storico Antonello Trombadori. Uno stile di vita lontano dalla quotidianità, ma agognato da tutti e che dagli anni 70, in modo particolare dagli anni 90, ha superato i limiti dell’universo cinematografico, trasformandosi in un mondo sempre più fluido, permeabile, capace di inglobare non solo attori e attrici, ma anche opinionisti, webstar, fashion blogger.

 

A novembre, invece, troveremo:

Henryk Grynberg I bambini di Sion. Il viaggio più lungo

Collana Nadir. Romanzi dal mondo

Ne I bambini di Sion, Henryk Grynberg ricostruisce la dolorosa storia dei bambini ebrei polacchi , vittime indifese e in balia di ogni evento, durante il periodo bellico. Bambini finiti nei gulag russi, dove letteralmente hanno i perduto l’infanzia. Solo nel 1941 i piccoli vengono liberati e portati in Palestina, dove per tutti diventano “i bambini di Sion”.

Henryk Grynberg, è romanziere, drammaturgo e saggista polacco, vincitore di numerosi premi letterari e autore di oltre venti libri, conosciuto, stimato e tradotto in tutto il mondo. È da sempre il cronista delle tragiche sorti degli ebrei polacchi.

 

NUOVA COLLANA dedicata alla divulgazione scientifica per ragazzi:

Gloria Spandre e Marco M. Massai/Tuono Pettinato e Alice Milani Comparetti I racconti del prof. Henry

Collana A Spasso con la scienza

La Fisica e la Medicina sono legate dai contributi fondamentali che l’una ha dato all’altra. In particolare dalla fine dell’Ottocento per giungere a noi, all’oggi. Sono questi legami che il libro vuole raccontare ai ragazzi, cercando di spiegare, con sufficiente rigore scientifico, i fenomeni fisici alla base delle molte tecniche diagnostiche e terapeutiche ormai diffuse nella cultura popolare.

Il testo è inframezzato da un ricco corredo di fumetti al fine di rendere la lettura, più chiara, accattivante e leggera.

Gloria Spandre e Marco M. Massai sono Ricercatori in Fisica delle Particelle elementari. Autori di centinaia di articoli scienti fici, hanno una pluridecennale esperienza nella Ricerca, avendo partecipato a numerosi esperimenti in vari laboratori italiani ed europei, e nella Didattica della Fisica. Da alcuni anni si sono dedicati anche alla divulgazione scientifica con diverse modalità: mostre, articoli, seminari. Questa è la loro terza prova editoriale.

Tuono Pettinato è uno degli autori a fumetti più interessanti attivi sulla scena italiana. Molti i titoli che portano la sua firma e che propongono il suo tratto ironico e stralunato. Alice Milani Comparetti è una giovane illustratrice e fumettista con alle spalle già grandi riconoscimenti per il suo lavoro fresco e innovativo.

Sono in programma tantissime uscite e non vediamo l’ora di poterle leggere!

 

Gli sconti fantastici di flower-ed

Quest’estate sta dando tantissime soddisfazioni a noi lettrici/compratrici compulsive poiché stiamo usufruendo degli innumerevoli sconti su titoli molto accattivanti.

A questo proposito, anche la flower-ed ha decido di coccolarci riservandoci delle offerte davvero troppo ghiotte per non approfittarne!

Novità flower-ed

Infatti per il mese di agosto tutto, ma proprio TUTTO il catalogo degli ebook della flower-ed sarà in promozione! Gli sconti saranno attivi sul sito della Flower-ed, Amazon, Ibs, Kobo e tutte le altre librerie online.

Per chi, invece, acquista su Lulu tre dei libri cartacei della suddetta casa editrice, il quarto libro è gratuito (quello di prezzo uguale o inferiore). Basta inserire il codice TRGE15 nel carrello per attivare l’offerta. Per comodità, cercate in questa pagina tutte le pubblicazioni cartacee.

Passeggiate letterarie

La flower-ed sta organizzando una splendida iniziativa che spero coinvolgerà tanti di noi: trattasi delle Passeggiate letterarie che ci porteranno a scoprire alcuni luoghi speciali in giro per Roma. Non sono delle visite guidate, ma delle vere e proprie passeggiate, che nascono dal desiderio di approfondire e condividere l’amore per la bellezza, la letteratura e la cultura.

Nel corso dei primi incontri, in linea con l’interesse per la letteratura inglese, andremo a scoprire la Roma degli scrittori e dei poeti giunti dall’Inghilterra per alloggiare qui e lasciarsi ispirare dalla città.

La prima passeggiata si terrà la mattina di sabato 23 settembre. Scopriremo insieme alcuni luoghi letterari nella zona di Piazza di Spagna e poi andremo a visitare la Keats-Shelley House. Tutti i dettagli sull’appuntamento saranno forniti nella newsletter di settembre e anche sulle pagine Facebook e Instagram di flower-ed.

keats-shelley_house_-_roma

Partecipate in tanti!!!!