Il canto dei dannati di Jason R. Forbus

Grazie alla casa editrice Ali Ribelli edizioni ho conosciuto questa graphic poem, scritta da Jason R. Forbus e illustrata da Theoretical part.

IMG-20170925-WA0011_1_1

Le strofe della poesia sono affiancate da illustrazioni molto evocative e oniriche, che richiamano ciò che viene detto nelle strofe.
Il significato più immediato che evoca la poesia è quello di un cammino metaforico verso la morte, ma ad una più attenta analisi, emerge l’asservimento dell’uomo nei confronti del Signor Denaro.

Nella casa del padrone
Venni a rendere le messi.

Il padrone è impersonificato da un corvo, che è anche il simbolo della morte. Quindi si intrecciano il cammino dell’uomo verso la fine della vita, ma anche quello di un uomo schiavo della sua stessa avidità di denaro e dello scorrere inesorabile del tempo, che non ne permette la liberazione.

Mi fecero dunque entrare
nella stanza dell’orologio:
segnava l’ora della resa delle messi.

Verso la fine del suo cammino, ormai alla resa delle messi, l’uomo si rende conto che non c’era alcun Padrone al quale inchinarsi e che c’era ancora una speranza di liberazione dalle catene imposte dalla schiavitù.
Questo senso di speranza e di liberazione si nota anche dal cambiamento di colore delle illustrazioni, che da cupo diventa più
caldo e l’uomo, prima impersonificato da un cane, riprende le sue sembianze e cammina verso la libertà.

E io, io che ero andato
per rendere le messi
ripresi la via di casa con un canto.

Non sono solita leggere graphic novel o poem, ma questa volta mi sono cimentata molto volentieri in questa lettura. Seppur breve, la poesia, con le sue illustrazioni gotiche, arriva diritta al punto e fa immergere completamente il lettore nella sua atmosfera.
Ne consiglio la lettura agli amanti del genere, ma anche a chi, come me, vuole cimentarsi in qualcosa di diverso.

Mariavittoria Molitierno

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...