La mala ora di Gabriel Garcia Márquez

È molto difficile parlare di questo autore perché è uno dei miei preferiti e penso di non essere mai all’altezza e di non riuscire a far comprendere appieno i temi e le atmosfere che pervadono ogni sua opera.

19642356_1940414219529696_5112691188108320726_n

La piazza desolata, i mandorli addormentati sotto la pioggia, il paese immobile nell’inconsolabile albeggiare d’ottobre gli provocarono un senso di abbandono

Il libro è ambientato in un paese imprecisato, che ricorda il più famoso Macondo, dove i cittadini sono oppressi da un caldo intollerabile e da una pioggia senza fine. Tutti sono in ansia per le “pasquinate”, foglietti affissi ogni giorno in paese dove vengono smascherati segreti, neanche poi tanto segreti, che riguardano i vizi dei cittadini. L’alcalde, simbolo dell’uomo corrotto e del potere oppressivo, aiutato dal giudice Arcadio, cercheranno di scoprire l’autore delle pasquinate ricorrendo anche all’aiuto della veggente Cassandra, instaurando il coprifuoco e organizzando ronde armate per sorprendere il colpevole.

In mezzo a tutta questa vicenda c’è la denuncia del potere oppressivo instaurato dall’alcalde, le morti in carcere che cercano di essere messe a tacere ne sono la testimonianza e la strenua difesa degli ultimi capi dell’opposizione. La situazione nel paese sta precipitando: molte famiglie prendono le loro cose e se ne vanno e l’incombente fetore di una vacca morta pervade tutta l’atmosfera del libro. La questione delle pasquinate resterà avvolta nel mistero e sarà la causa di una morte ingiustificata.

Quel pomeriggio, tuttavia, inconsapevole dell’invisibile ragnatela che il tempo gli andava tessendo tutt’attorno, era bastata un’istantanea esplosione di chiaroveggenza per metterlo in condizioni di chiedersi chi fosse il sottomesso e chi il soggiogatore

Il realismo magico si ritrova anche in questa opera ed è ciò che più mi piace di Márquez; ci ritroviamo in un mondo in cui tutto è velato da mistero e magia e dove tutti i personaggi hanno una forte identità. In più qui si nota nettamente la forte denuncia politica e sociale e la corruzione dei gruppi politici al potere. Un altro piccolo capolavoro di questo grandissimo scrittore di cui consiglio la lettura.

Federica Molitierno

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...